Libri & ebook sulla mindfulness e terapia cognitivo comportamentale di III generazione

Autore:

Pietro Spagnulo

Soffrire di panico è come cadere in una trappola mentale: più ci si dibatte, più ci si ritrova impigliati.

Al cuore del problema c'è la paura di avere un attacco di panico che viene vissuto come una esperienza catastrofica, con pensieri di morire, impazzire, perdere il controllo, o con un giudizio molto negativo su se stessi. Questa paura porta a vivere con grande tensione molte esperienze (ansia anticipatoria), a evitarle del tutto (evitamento), oppure ad amplificare l'ansia (panico).

Chi soffre di questo problema tende a pensare che per guarire bisognerebbe eliminare l'ansia. Ma non è così. Per superare il problema è necessario, al contrario, familiarizzarsi con l'ansia che è un sentimento ubiquitario e fisiologico, in modo da apprendere a gestirla. Per invertire la rotta bisogna apprendere a non amplificare l'ansia (interrompendo l'escalation prima che diventi panico), bisogna apprendere a gestire l'ansia anticipatoria uscendo dall'immaginazione catastrofica ed imparando a tornare alla realtà.

Liberi dal panico è una guida basata sulla terapia cognitivo comportamentale di terza generazione e sulla mindfulness che descrive in modo semplice, pratico e immediato i passi per sostituire i comportamenti e gli automatismi negativi con modalità più sane e liberatorie.   

Liberi dal panico è il distillato di quindici anni di esperienza nel trattamento del Disturbo di Panico con gli strumenti più avanzati ed efficaci.

Autore:

Pietro Spagnulo

Guida pratica alla mindfulness, anche in formato ebook, con guide audio integrate, oppure liberamente disponibili online, o acquistabili come mp3.

La guida alla mindfulness più immediata, semplice e pratica attualmente disponibile. La complessità dell'argomento non consente infatti giri di parole. Vi sono alcuni principi della pratica che devono essere semplicemente messi in atto con immediato beneficio, lasciando la speculazione ad altri momenti ed altre sedi.

Dopo una breve introduzione alla mindfulness e ai suoi vantaggi per la salute, l'autore affronta la meditazione del respiro, la meditazione del corpo, la meditazione dei suoni e dei pensieri, la meditazione senza oggetto, la meditazione dei momenti difficili e la pratica informale, ricorrendo alla fine di ciascun capitolo alle Frequently Asked Questions che in molti anni di carriera gli sono state rivolte. Ci si può sorprendere a scoprire come le nostre domande e i nostri dubbi siano tutti anticipati, compresi e superati con semplici e illuminanti indicazioni.

Autore:

Pietro Spagnulo Stefano Marchi

I passi per superare le crisi depressive e per ridurre sensibilmente rischi di ricaduta basati sulla terapia cognitivo comportamentale di terza generazione e la mindfulness, un approccio che va sempre più affermandosi, e che, forse per la prima volta nella storia della psicoterapia, riceve consensi da tutti gli orientamenti psicoterapeutici, per le sue basi scientifiche, per la sua semplicità e per la sua efficacia clinica.
La terapia cognitivo comportamentale è considerata dalla comunità scientifica e dalle più importanti organizzazioni mondiali della salute il principale strumento per affrontare i disturbi dell'umore. Gli ultimi avanzamenti, e soprattutto il training MBCT (Mindfulness Based Cognitive Therapy), sono divenuti parte integrante dei programmi di prevenzione della depressione e sono raccomandati da NICE (National Institute of Clinical Excellence), uno dei più autorevoli istituti di linee guida mondiali.
Gli autori sono docenti e ricercatori impegnati in prima linea nel trattamento del disturbo.

Autore:

Pietro Spagnulo

Il Disturbo Ossessivo Compulsivo è composto da ossessioni (pensieri e dubbi carichi di ansia) e compulsioni (comportamenti "coatti" tesi a rassicurarsi rispetto alle ossessioni).

Ad esempio, se ho l'ossessione di contaminarmi con lo sporco, posso mettere in atto una serie di lavaggi al fine di rassicurarmi sul rischio di contaminazione.

Altre volte il sintomo prevalente è l'evitamento. Per non cadere preda di ossessioni, tendo ad evitare tutte le situazioni che possono attivare dubbi e preoccupazioni.

Ad esempio, se sono pervaso dal dubbio di essere omosessuale, posso iniziare ad evitare tutti i posti e le situazioni in cui è possibile vedere uomini nudi o poco vestiti. In questi casi, infatti, anche una normale curiosità viene scambiata per omosessualità e l'evitamento appare l'unica soluzione possibile.

Si capisce facilmente che questo disturbo può essere altamente disabilitante e crea disagio e infelicità non solo nella persona, ma anche nei familiari e amici.

L'unico modo per uscirne è imparare a tollerare il dubbio e le ossessioni, e scegliere deliberatamente di non compiere le compulsioni. Questo tipo di terapia si chiama esposizione con prevenzione di risposta ed è la base di tutte le terapie efficaci per il DOC.

Dal momento che questo tipo di terapia è vissuta come molto pesante e disagevole, soprattutto nei primi tempi, dobbiamo salutare con gioia l'avvento delle tecniche di terza generazione e la mindfulness che aiutano in modo straordinario a non lasciarsi prendere dalle ossessioni e a supere il disagio conseguente.

Questa guida insegna passo dopo passo a superare il Disturbo Ossessivo Compulsivo in modo diretto, semplice, addirittura giocoso.

Dove è scritto che per superare un problema bisogna per forza soffrire?

Disponibile anche in versione ebook.

Autore:

Pietro Spagnulo

La timidezza e la fobia sociale possono rendere la vita molto difficile. L'attenzione ripiegata su se stessi, su come si appare, la paura del giudizio altrui, il terrore di apparire inadeguati, ridicoli, infantili, possono letteralmente paralizzare ogni ambizione che includa le relazioni sociali.

In questo ebook sono spiegate le tecniche della terapia cognitivo comportamentale di terza generazione e dell'ACT per cambiare atteggiamenti e comportamenti critici che alimentano il problema e lo rendono apparentemente sempre più irrisolvibile.

Oltre a capire la natura del problema, è necessario darsi da fare ed eseguire gli esercizi pratici descritti nel libro che consentono di allenarsi nelle situazioni difficili ad assumere un atteggiamento completamente nuovo per uscire dalla trappola mentale della paura di apparire ridicoli, infantili o inadeguati a causa della quale finiamo per comportarci proprio come temiamo.

Nelle terapie tradizionali viene dato largo spazio alla comprensione dei fattori storici che possono aver generato il problema. Ma gli studi più recenti suggeriscono che per risolvere un problema psicologico è importante anche modifirare alcuni comportamenti che lo reiterano e lo rendono cronico.

Questa guida potrebbe cambiare la tua vita.

Attualmente disponibile solo in formato ebook.

Autore:

Pietro Spagnulo

Risolvere problemi e inventare soluzioni sono attività praticamente quotidiane di tutti gli esseri umani. Nel corso della nostra vita cerchiamo – e spesso troviamo – un numero di soluzioni impressionante: da come prendere di nascosto le caramelle senza farlo scoprire ai genitori a come gestire l’economia familiare di una azienda o di una intera nazione.Inoltre, più soluzioni troviamo, più impariamo a trovarne, sia perché ci rendiamo conto di come funzionano le cose, sia perché impariamo a generalizzare tipologie di problemi, ma anche, e forse soprattutto, perché diventiamo più esperti nel problema di come si risolvono i problemi.
Insomma, gli esseri umani sono degli esperti naturali di problem solving.
A volte, però, capita che alcuni problemi siano particolarmente complessi, oppure che proprio le esperienze precedenti ci abbiano condotto a formulare generalizzazioni e presupposti che alla prova dei fatti si rivelano dei pregiudizi e che, invece di aiutarci, ci ostacolano nella ricerca delle soluzioni.
Altre volte, alcuni aspetti legati ai rapporti tra le persone ostacolano la ricerca e l’esecuzione di strategie risolutive, dando luogo ad atteggiamenti negativi, disfattisti, distruttivi.
Altre volte ancora, ci sentiamo così emotivamente coinvolti in un problema, da non riuscire a distinguere il nostro disagio dal problema vero. E sono questi i casi in cui è proprio il coinvolgimento emotivo che può rappresentare un segnale relativo alla soluzione di un problema.
In questo libro ho provato a mettere insieme le conoscenze più avanzate per costruire un modello di problem solving a 360 gradi che aiuti a non cadere in quelle trappole e ad affrontare le difficoltà della vita in modo positivo, autentico ed efficace.
-- dall'introduzione di Pietro Spagnulo

Autore:

Pietro Spagnulo

Guide audio delle meditazioni fondamentali della mindfulness.

La meditazione del respiro, la meditazione del corpo, la meditazione dei pensieri e la meditazione dei momenti difficili nel comodo formato mp3.

Per istruzioni dettagliate sulla pratica consulta Mindfulness - guida pratica (anche in formato ebook)

Autore:

Pietro Spagnulo

A concise guide to overcoming the Panic Disorder with ACT and defusion techniques.

The last clinical research on panic attacks explained and applied to reality step by step.

In Inglese.

Autore:

Pietro Spagnulo e Anna Laura Boldorini

Si tende frequentemente a pensare all'autostima come a un muscolo che può essere più o meno sviluppato e quindi, esattamente come per i muscoli, si tende a parlare di scarsa autostima o di come accrescerla.

Ma le cose non stanno così. L'autostima è l'insieme delle opinioni che abbiamo su noi stessi e dunque i problemi di autostima non sono altro che opinioni distorte su di noi. Inoltre, la tendenza a rinunciare e a sfuggire le occasioni di impegno ed emancipazione può innescare un circolo vizioso di opinioni negative su se stessi che, a loro volta, riducono ancor di più le possibilità di crescita ed emancipazione.

Il compito di questo libro è aiutare a interrompere questo circolo vizioso e creare le premesse per creare un circolo virtuoso in cui sia possibile mettersi in gioco e dunque costruire opinioni più realistiche e positive che, a loro volta, aiutino a mettere in gioco le proprie risorse e quindi a formarsi opinioni più realistiche e positive di se stessi.

Autore:

Antonio Tosi

Il primo libro italiano che, senza timori di confronto con le grandi opere psicoeducazionali internazionali, aiuta ad affrontare la convivenza con figli "difficili" in modo diretto, concreto, senza falsi buonismi e senza finzioni: il problema c'è e deve e può essere affrontato efficacemente!
L'autore affianca il lettore, aiutandolo concretamente, in un'opera pragmatica e di grande respiro e descrive punto per punto, con esercizi pratici, consigli e indicazioni essenziali, tutto l'armamentario terapeutico che ha mostrato reale efficacia sia nella ricerca scientifica che nella pratica clinica.
Gli errori tipici, le domande più frequenti e le soluzioni più efficaci sono la materia prima di questo libro che è destinato ad affermarsi come un classico della psicoeducazione familiare. Vengono snidati e affrontati, uno ad uno, piccoli e grandi problemi, come il disorientamento, la delusione, i sensi di colpa, la rabbia, l'eccessivo coinvolgimento emotivo, la sana esigenza di gioia e spensieratezza, il negoziare accordi concreti, i problemi di comunicazione, e vengono proposti strumenti per instaurare una relazione adulta e positiva.
Il libro è una indispensabile lettura per le famiglie con figli difficili, ed un avanzato e utilissimo strumento di lavoro per gli operatori di salute mentale.