Dubbio e ossessione: quali sono le differenze

Centri IAM

Commenta su twitter

Pagine

Psichiatra, psicoterapeuta ACT, docente di terapia cognitivo comportamentale, fondatore e responsabile scientifico dell'Istituto per le Applicazioni della Mindfulness alla psicoterapia e la medicina.
Leggi tutto

Dubbio e ossessione: quali sono le differenze

Alzi la mano chi non ha mai dubitato su nulla.

Il dubbio è uno straordinario e utile strumento di conoscenza. Se non dubitassimo, non saremmo capaci di incuriosirci e di aprire nuove strade nella conoscenza. Forse non saremmo neanche in grado di evolverci da una condizione di dipendenza infantile all'autonomia adulta.

Insomma il dubbio è essenziale.

L'ossessione è un dubbio speciale che si riscontra nel Disturbo Ossessivo Compulsivo. Può essere qualsiasi tipo di dubbio, ma il più delle volte ha a che fare con questioni riguardanti le proprie responsabilità con allegato senso di colpa (ad esempio, è colpa mia?), la propria identità (ad esempio, sono omosessuale?), oppure la propria sicurezza (ad esempio, sono contaminato?).

La sua specialità consiste nel fatto che la persona che ha un'ossessione sembra non resistere all'urgenza di chiarire il dubbio.

A differenza dei dubbi "normali" per i quali le persone fanno una valutazione di importanza e urgenza (è importante chiarire questo dubbio? È urgente?), con le ossessioni sembra non esserci scampo: il dubbio è sempre importante e urgente.

Ciò significa che la persona che ha un dubbio ossessivo finisce per non pensare ad altro che a risolvere questo dubbio.

Il tentativo di risolvere il dubbio si chiama compulsione.

Vi sono vari tipi di compulsioni. Alcune sono delle azioni evidenti e visibili (come ad esempio lavarsi in modo meticoloso e prolungato per rassicurarsi dul dubbio di essere stati contaminati). Altre volte le compulsioni sono invisibili perché mentali. E sono ben note solo al protagonista.

Si tratta di un impegno mentale intensissimo e prolungato per tentare di risolvere il dubbio.

Ad esempio, la persona può essere impegnata per ore a rimuginare sulla propria identità sessuale, oppure sulla possibilità o meno di aver contratto una malattia.

Le ossessioni sono innocue senza le compulsioni.

Per questa ragione la cura consiste nel non fare le compulsioni e abituarsi ad avere il dubbio senza tentare di risolverlo con urgenza e come se fosse la cosa più importante del mondo.

Libri & ebook consigliati

Corsi e psicoterapia

Scopri come lavorare con la mindfulness e l'ACT per risolvere i problemi emotivi (ansia, panico, depressione, DOC, fobia sociale, problemi di autostima) a

Tutti i libri & ebook

Mindfulness - Guida pratica

Pietro Spagnulo

Guida pratica alla mindfulness, anche in formato ebook, con guide audio integrate, oppure liberamente disponibili online, o acquistabili come mp3.

La guida alla mindfulness più immediata, semplice e pratica attualmente disponibile. La complessità dell'argomento non consente infatti giri di parole. Vi sono alcuni principi della pratica che devono essere semplicemente messi in atto con immediato beneficio, lasciando la speculazione ad altri momenti ed altre sedi.